SPRING ENERGIE
AD UN PREZZO SPECIALE
€ 110+IVA

SPRING ENERGIE

È sufficiente osservare il mercato del fitness per capire l’importanza della ricerca di un attrezzo che possa raccogliere l’eredità del mitico “step”.

È proprio vero, il tempo logora anche i migliori e dopo anni di successi coreografici e tonificanti trionfi, cominciano a spuntare le prime rughe ed il nostro eroe, maschio e duro come un gradino, rallenta, incalzato dalle nuove generazioni di oggetti misteriosi.

È un prodotto Made in Italy realizzato con cura ed attenzione da artigiani italiani e distribuito da Idea Srl azienda leader nel settore del fitness e del wellness.

Sono stati gli istruttori più sensibili i primi ad accorgersi, sui loro muscoli, delle qualità della tavola flessibile ed a seguire, i gestori delle palestre, che hanno identificato la pratica dello sport con la corretta prevenzione delle teorie salutistiche più avanzate.

In questi ultimi tempi Spring Energie si propone di conquistare il mercato continentale grazie anche ai programmi precoreografati come XTEMPO ENERGY che sfruttano tutte le potenzialità tecniche dell'attrezzo amplificando l'efficacia dell'allenamento.

 

ACQUISTALO
AD UN PREZZO SPECIALE
€ 110+IVA

COMPRA SUBITO
 

GUARDA
LA VIDEO PRESENTAZIONE

Remy Huleux ai vertici del fitness mondiale ha scelto Spring Energie e sarà testimonial per il 2015.

video_1video_2

RELAZIONE TECNICA



La presente relazione considera vari punti di osservazione sui comportamenti dei soggetti su due tipi di step diversi.

Uno tradizionale, cioè rigido, ed uno molleggiato, chiamato anche Spring Energie.

Ciò è stato fatto con due soggetti esperti realizzando un insieme di prove di diversa natura. In una prima sessione in un laboratorio di fisiologia dello sport sono stati misurati, durante l’esecuzione di alcuni passi su i due attrezzi, i battiti cardiaci ed il consumo di ossigeno.

Nelle successive sessioni i soggetti sono stati condotti in un laboratorio di analisi del movimento dove sono state fatte misure sia durante i passi con gli attrezzi sia in test pre e post prove.

Nel complesso le misure effettuate sui soggetti e le variabili successivamente elaborate sono:

icona_ossigeno

Consumo di Ossigeno

Consumo di anidride carbonica, ventilazione polmonare, consumo energetico (METs)
icona_cuore

Battiti cardiaci

icona_terra

Forze verticali a terra

Nei passi, nel test di deambulazione e nel test di salto
icona_traiettoria

Traiettorie

Sul piano sagittale di ginocchio dx e caviglia dx nei passi;  angoli di ginocchio dx e caviglia dx nei passi
 

Con i dati osservati si è poi proceduto a comparare le modalità d’uso dei due attrezzi da parte dei due soggetti ed a verificare eventuali rischi o vantaggi per l’uno o l’altro degli attrezzi utilizzati.

L’analisi dei risultati conduce alle seguenti conclusioni


L’uso di un qualsiasi step a ritmo di musica (134 bpm) implica un impegno energetico che va da un minimo di circa 9 ad un massimo di circa 16 METs.

Utilizzando lo “step molleggiato” è possibile raggiungere un consumo di ossigeno (o spesa energetica) maggiore che con uno step rigido. In alcuni soggetti anche la frequenza cardiaca è significativamente superiore nell’uso dello Spring Energie rispetto allo step. 

I tempi di esecuzione dei passi e la distribuzione dei tempi fra appoggio e volo, nell’uso dei due diversi attrezzi, sono uguali in tutte le condizioni.

Rispetto allo step rigido con lo Spring Energie i soggetti, scendendo dall’attrezzo stesso durante l’esecuzione di un passo (go on), ammortizzano maggiormente l’impatto con il terreno, cioè esprimono, al primo contatto con il terreno, minor forza verticale.

L’andamento dell’espressione di forza verticale durante un appoggio di deambulazione è modificato dall’uso dello Spring Energie; il soggetto assorbe maggiore energia elastica all’impatto e la distribuisce poi lungo tutto l’appoggio.

Osservando, durante l’esecuzione dei vari passi con i due diversi attrezzi, gli angoli al ginocchio e alla caviglia, si evidenziano differenze localizzate.

Un risultato di grandissimo rilievo è l’aftereffect osservato nel Gail test, dove si nota, come le pressioni verticali nel corso di un passo dopo l’uso dello Spring Energie cambiano significativamente.

Ciò implica un adattamento non solo di natura meramente muscolare, ma anche di strategie motorie, ed inevitabilmente di forme del movimento stesso.

L’elasticità dello Spring Energie stimola dunque adattamenti volti a rimodellare le spinte verticali a terra durante un passo di cammino in forme più elastiche.

Nell’osservazione della traiettoria sul piano orizzontale del ginocchio dell’arto usato nel passo detto “basic” si potrà notare come, con lo step tradizionale, l’inversione della traiettoria si realizza con un netto cambio di senso, realizzando uno spigolo motorio di difficile assorbimento per le strutture osteo-articolari del ginocchio stesso, mentre nello stesso passo effettuato sullo Spring Energie l’inversione della traiettoria si realizza con cambio di direzione decisamente più in sicurezza.

La diretta conseguenza è che con lo Spring Energie si tende ad evitare picchi di carico a livello articolare.

 

DISPONIBILE
IN 5 DIVERSI COLORI
€ 110+IVA

COMPRA SUBITO
 

SPRING ENERGIE CLUB



I Club che hanno acquistato lo Spring Energie


 

ACQUISTALO
PER IL TUO FITNESS CLUB
€ 110+IVA

COMPRA SUBITO
 

CONTATTACI SUBITO

*campi obbligatori
captcha
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003. Privacy Policy